Passa ai contenuti principali

Bussero in festa

Purtroppo non sono riuscita a postare la data del mio ultimo mercatino, quello di ieri, prima dell'evento così come è logico che sia ma il tempo a volte si sa è proprio tiranno e davvero sfugge di mano.
Ma vi voglio parlare comunque di questo mercatino davvero particolare....particolare....
Si particolare e non ho ancora  capito se in senso negativo o positivo.
Seguitemi così alla fine mi aiuterete a decidere.

Dunque, l'invito era arrivato ad un altro evento, una signora mi invita  a partecipare dicendomi che stanno cercando espositori per un evento di alto livello ecc ecc ecc

Mi arriva così la mail impeccabile,  come impeccabile è stata l'organizzazione, tutto preciso, perfetto posto assegnato perfino la possibilità di tenere la macchina dietro al banco.

Un sole meraviglioso, la gente moltissima. Quella che io chiamo "bella gente" e che di suo, senza magari acquistare, rende un mercatino interessante.
Chi sono queste persone? Sono quelle che si fermano a parlare con te, che danno un senso a ciò che fai, che magari li non comprano ma ti richiamano poi in vista del Natale, quelle che si spostano ovunque tu vai per farti un saluto o per provare qualcosa di tuo.
Quindi bella gente.
Vicini di banco ok, sai già che nei momenti "morti" ci saranno belle chiacchierate.
Quindi?
Ah si vi devo raccontare di mercatino ed espositori....
Un grande,  grandissimo minestrone: banchi del mercato di qualsiasi ordine merceologico, venditori di tutto (ma tutto) a un euro, svuotacantine (tanti venditori di ciarpame di ogni genere) banchi di formaggio, pasta, taralli, scarpe, (tutto in successione), qualche associazione, qualche azienda agricola e io più forse altri due o tre di fatto a mano... per un totale di 120 banchi circa.
Lavorato? Si, ho lavorato bene...

Ma voi cosa preferite....mercatini bellissimi, costosissimi con tanti bravi bravi creativi dove tornate a casa con poco poco o mercatini tipo il mio di ieri che ti fanno dire "ma io che c'entro?" ma dove torni soddisfatta a livello di incontri e anche economico?

Io è da ieri sera che me lo chiedo e non ho ancora trovato risposta.....






Commenti

  1. Bella domanda!
    Durante l'ultimo anno, ho partecipato agli 'eventi': tante energie perché per queste cose ti prepari in modo diverso, a volte quote di partecipazione eccessive, riscontri nulli... e a volte con vicino di banco spocchioso (perché è capitato anche questo).
    Da questi mercatini/eventi sono tornata a casa con un grande senso di frustrazione: quello che faccio non ha personalità, il mio banchetto è troppo incasinato (vero per carità...) ecc. E tanta voglia di lasciar perdere tutto.

    Ne vale la pena?

    D'altra parte nei mercatini 'di strada' (possiamo chiamarli così?) sei in mezzo a quello che hai descritto perfettamente, a volte capitano giornate come le tue a volte no. Molto fa la gente come dici tu.

    Tirando le somme: anche io sono molto confusa e in questo momento anche poco motivata. Sicuramente non c'è una regola, bisogna affrontare il tutto alla giornata, senza grandi aspettative:-)

    un abbraccio, let

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono del parere che l'insuccesso ci possa solo aiutare a migliorare
      le persone che conosci o la gente sul web, difficilmente ti dirà quello che pensa davvero o individuerà i tuoi punti deboli
      in queste occasioni invece puoi davvero capire molto su quello che fai e aggiustare il tiro
      in bocca al lupo!

      Elimina
  2. grazie Let del tuo commento...cerco sempre di partire dal nulla ovvero tutto quello che arriva va bene. Ma non è vero, non è così. So anche che il confronto con le persone per me è fondamentale. Forse la verità sta davvero nel mezzo, forse bisogna fare un po' e un po'...
    Intanto io quest'anno a Grazzano non tornerò, strada, freddo e nebbia per il nulla...è meraviglioso ma c'è altro.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  3. i tuoi lavori sono sempre splendidi, per cui penso riusciresti a venderli ovunque!
    per quanto riguarda i mercatini secondo me quelli molto selezionati sono utili per imparare dagli altri creativi, magari quelli più professionali e navigati, quindi servono per crescere professionalmente, ma non sempre sono stimolanti sotto il profilo creativo, perché a volte le selezioni tendono a scegliere sempre lo stesso genere di oggetti e lo stesso stile, magari anche il pubblico e le facce sono sempre le stesse
    quelli invece più "folkloristici" invece ti mettono in contatto con le persone e secondo me è una bella cosa, ti danno un ampio spettro del reale gradimento di quello che fai e non è una cosa da poco
    se dovessi scegliere opterei per i secondi più che per i primi, alla fine noi creiamo per le persone, non per metterci in mostra con altri creativi o con un pubblico troppo "rigido"

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

Il triste epilogo di una vacanza fantastica

...è andata così, le premesse non erano buone, la stagione  prenatalizia era cominciata con un mercatino (quello che doveva essere il più importante dell'anno) annullato per pioggia, poi l'attesa di risposte che mi hanno fatto perdere eventi importanti e infine l'ultimo mercatino annullato per il mio infortunio... fortunatamente il popolo del web ha rinnovato in toto la fiducia a MagikeMani...

Come dicevo su Fb ci sentiamo forti e invincibili ma basta un attimo per farci capire quanto siamo fragili.
E' domenica mattina l'epilogo di tre giorni passati in compagnia di persone fantastiche, le chiacchiere, la cena, la visita a Berna ed ai suoi mercatini, la bellissima festa per i 50 anni di Cristina, scoprire che il tempo in 30anni non ha cancellato l'intesa dei 20anni, la musica dal vivo dei bravissimi FuoriQuota. 
E poi l'epilogo: il trolley trascinato con un mano, borse e sacco a pelo nell'altra mano, la neve che cade fitta e copiosa, il freddo pungente …