Passa ai contenuti principali

Tecniche e fantasia

Qualche tempo fa leggevo in un gruppo  su Facebook, un post  in cui una ragazza,  presentando una sua creazione,  diceva che imparare molte tecniche limita la fantasia molto meglio creare liberamente e senza "regole" lasciando libere le mani di vagare e creare....
Ora si, posso anche essere d'accordo sul lasciare che le mani creino, ma sono anche sicura e convinta che conoscere e fare proprie diverse tecniche non limita la fantasia anzi.
Ogni volta che apprendo una nuova tecnica si apre un mondo nuovo,  tutto da scoprire ed esplorare, un infinito mondo di infiniti modi di applicare la tecnica imparata, lavorando ancora di più di fantasia.
Lasciare andare le mani che seguono la mente e ciò che ha imparato.

Voi che ne pensate?

Ora mi chiedo come potevo creare gioielli senza saldare?

Adesso mi sembra davvero impossibile.

E intanto si continua ad incastonare....

Bracciale "Paris",



solo un filo di rame, una piccola ametista ed un cabochon in vetro.

Essenziale ma non troppo

Lo potete trovare su A Little Market

E intanto prendete nota: sabato 16 maggio sarò, con il mio banchetto, a Monza in via Bergamo , per l'Emergency Day

Commenti

  1. Sono completamente d'accordo con te Grazia, infatti imparare nuove tecniche apre nuovi orizzonti, tutti da scoprire e da creare!!! Mi piacerebbe imparare la saldatura per poter incastonare le pietre, i tuoi lavori sono sempre più belli!!!
    A presto
    Antonella

    RispondiElimina
  2. io la penso come te... la conoscenza aiuta a sviluppare tante idee !!
    E a te non mancano mai, nè le idee nè le competenze.
    Complimenti, un ennesimo capolavoro!
    mi piace moltissimo ;)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Meraviglia!!!!!!
    Ma è fisso o ha un'apertura?
    Sono perfettamente d'accordo con te, ogni nuova tecnica eccita la mia fantasia all'inverosimile! E adesso...vai con la saldatura!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Secondo me la tecnica è la base su cui la fantasia può spaziare….è difficile dare "corpo" alle idee se non padroneggi i modi in cui realizzarle..
    Se ti vuoi divertire magari sì, ma se intraprendi un percorso professionale o quasi..non c'è posto per l'approssimazione!
    Complimenti per il tuo percorso Grazia, e continua così..buona giornata!!

    RispondiElimina
  5. Bel modello, complimenti!!!

    RispondiElimina
  6. Conoscenza tecnica e padronanza dei mezzi (anche i più semplici) fanno volare la fantasia,
    l'approssimazione, solo se sai come in realtà funziona...............il resto è aria fritta.
    Beati questi "artisticreativi so tutto io di ultima generazione "..............................io ancora studio e provo ore e ore al giorno.
    Vabbè Gra, il bracciale mi piace assai, brava!!!!!!
    Baciotti e buon w.e.

    RispondiElimina
  7. Hai ragione sulla saldatura...a volte mi rendo conto che mi limita il non saper ancora saldare alla perfezione...ma tempo al tempo e ci riuscirò!Tu invece direi che ormai hai fatto tua anche questa tecnica!Brava!!!!

    RispondiElimina
  8. Se la ragazza in FB avesse scelto di fare la scrittrice non avrebbe letto libri di altri autori? ^_^
    Solo se conosci la tecnica puoi davvero fare ciò che vuoi! E a dirla tutta anche la contaminazione di stili e tecniche diverse tra loro stimolano l'immaginazione.
    Per il bracciale Paris ho una sola parola J'ADORE!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

nuovo logo

Era da un po' di tempo che pensavo ad un cambiamento, ad un logo che fosse un logo vero, un logo mio, che mi rappresentasse. 
Ci sono cose che però vanno affidate a professionisti che ti guidano e ti consigliano nella scelta delle immagini e delle palette di colori. Ho deciso di lasciarmi guidare da Tatiana, @lagraficaleggera molto brava e disponibile, una vera professionista.
Lei ha ascoltato i miei racconti, ha preso nota di ciò che avevo in mente ed ha creato il mio logo scavando dentro di me cercando di captare il più possibile ciò che sono.
Mi piacerebbe descrivervi in modo profondo e pensato il sigificato della libellula, in realtà è solo la mia libellula, con tutte le sue imperfezioni, proprio quella della collana che qualcuno di voi ha amato e scelto per sé.
Abbiamo tenuto l'azzurro come base, il colore che da sempre accompagna MagikeMani e aggiunto il blu e l'oro. Il font è chiaro e ben definito.
Tutto è pronto, compreso il merchandising





Il nuovo logo lo vedete nell…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…