Passa ai contenuti principali

Full&empty in un gioco di "pieno e vuoto"

Mercatino di Natale.

Sono reduce da un mercatino oggi a Monza e come scrivevo stamattina sulla mia pagina Fb visto il tempo brutto e umido (umido Pianura Padana, mica un umido qualsiasi...) ho invidiato quelli che oggi avrebbero fatto un mercatino al chiuso e al calduccio, ma il profumo e i colori della città che si sveglia sono uno spettacolo  impagabile,anche se si..., il colore di oggi era parecchio grigio.

Del mercatino sono molto soddisfatta, Monza è una città che ha un grande fascino e la gente bella e interessata.

Con me c'erano questi piccoli orecchini "Full& Empty, nati per caso da un errore di saldatura e oggi diventati un must, visto che tutti e tre hanno trovato una nuova casa.
La loro particolarità sta proprio nei piccoli cerchi di rame quello vuoto fatto con il filo e quello pieno fatto con la lamina, indossati donano leggerezza e danno un aspetto sbarazzino.

Full&empty #1 - rame, agata, cristalli di Swarovsky

Full&empty #2 - rame, argento 25

Full&empty #3 - rame, acquamarina, cristalli di Swarovsky

Grazie a tutti coloro che hanno capito ed apprezzato il mio lavoro, grazie a tutti coloro che hanno deciso di regalare qualcosa di unico.

E domenica prossima si replica: meta Trezzo sull'Adda  speriamo nella clemenza del tempo.

Buona e intensissima settimana
Grazia

Commenti

  1. Molto belli questi orecchini! Felice che il mercatino sia andato bene! Io non posso dire altrettanto. .. ma nonostante pioggia e freddo e le scarse vendite ho passato una piacevole giornata con le mie colleghe di gazebo! Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sui mercatini c'è sempre una grandissima incognita...bisogna partire da zero e non aspettarsi nulla, tutto quello che arriva è un di più :)

      Elimina
  2. Io ho sospeso l'attività... e devo dire che mi manca! Però qui non si vende più niente, è una tristezza!
    Bellissimi i tuoi orecchini, è proprio vero che gli errori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse bisogna correggere il tiro...i mercatini stanno diventando centri commerciali a cielo aperto e la gente se ne accorge...nei mercatini di qualità dove si vende solo fatto a mano le cose sono diverse....

      Elimina
  3. Bella idea Grazia, complimenti! Avevo perso il post delle spille, mi piacciono molto anche quelle! !

    RispondiElimina
  4. Sono felice che il mercatino sia andato bene, in fondo con degli orecchini così come potrebbe andare male?
    Un grosso in bocca al lupo per il prossimo e un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Mi piace la semplicità ed eleganza di questi orecchini! Ci credo che sono andati via subito :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…

L'Insieme: Farfalle

Ci sono lavori che lasciano pure me così, un po' stupita, che mi fanno pensare a tutto il percorso fatto per arrivare fino a qui. Alla ricerca quasi certosina di quella perfezione ancora così lontana ma consapevole di essere ormai sulla strada giusta.
Ripenso alle millemila lame del seghetto rotte per arrivare a questo risultato, e guardo quella che uso ora che cambio solo perché è talmente usurata che non taglia più.
Guardo la mia farfalla e mi dico che, si, potrei anche prendere il volo.

Ma la collana non è sola, all'inizio dell'anno infatti vi avevo preannunciato l'arrivo delle Family o degli Insiemi ovvero creazioni che hanno lo stesso comune denominatore ma che si sviluppa su diversi gioielli una parure insomma o qualcosa di più.
Così alla collana si è aggiunto il bracciale in questo stile a schiava che mi piace tanto. Comodissimo da indossare e non togliere più Una piccola farfalla dalle sfumature rosa antico, e un castone con un piccolo quarzo rosa.
gli orecchini pe…