Passa ai contenuti principali

Round ovvero saldando s'impara

In questi ultimi mesi mi sono dedicata moltissimo alla saldatura, anzi ad imparare a saldare. Vi dico la verità: non è stato per niente facile, ci sono stati dei momenti di assoluto sconforto e più volte ho dovuto "piantare li" e dedicarmi ad altro
 I problemi gli stessi di chi comincia a saldare:il saldante che non fonde e brucia i pezzi che si staccano, saldature grossolane...
Internet non mi ha aiutata molto, i tutorial e i video sembrano facili ma tra il dire e il fare c'è di mezzo tutta una serie di accorgimenti che se non vengono messi in pratica il saldare non funziona.
Poi ad un certo punto scatta quel qualcosa che ci fa sorridere: il saldante si è fuso ed il pezzo è pulito ed attaccato bene...tutto qui?
E' fondamentale avere gli attrezzi giusti: il luogo giusto, il mattone giusto, il saldante ma anche disossidante giusto, la giusta torcia, un mix di elementi fondamentali per la riuscita del lavoro. E poi provare e riprovare caparbiamente e all'infinito, annotarsi i passaggi e cercare di capire gli errori....
Si perchè prima dei bezel e dei perni degli orecchini saldati avevo davvero una fissa: creare una foglia con la nervatura centrale saldata.

Eccolo qui un ciondolo di generose proporzioni


Filo di rame da 2 mm modellato, martellato, patinato e ripulito. Adoro le martellature sul filo di rame

E lei la protagonista ovvero una piccola foglia lineare e stilizzata che sembra arrampicarsi sul cerchio attorno a lei

filo di rame argentato per il gancio della catenina e per i piccoli links aggrappati che tengono ben fermi i cerchi

Catenina a pallini argentata per dare al tutto una bella luce

Disponibile on line e tra qualche giorno anche indossata!!!

Commenti

  1. capisco eccome la fatica della saldatura. ..io l'ho abbandonata per un po' ma tornerò presto a riprovare! complimenti questo ciondolo è STREPITOSO....davvero originale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sai quante volte ho abbandonato...per fortuna non definitivamente....Vedrai ce la farai :)

      Elimina
  2. OOOhhhh...da tanto non bazzicavo più per i blog e ora, cosa mi ritrovo? E' davvero un ciondolo bellissimo, originale ed elegante. Bravissimaaaa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deanna bentornata!!!! e grazie :)

      Elimina
  3. Mi piace, nella sua semplicità è particolare. Complimenti per essere riuscita in quello che cercavi di ottenere.
    Prima o poi, più poi che prima, ci proverò anch'io a cimentarmi nella saldatura.
    Ciao Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, vedrai che quando ti sentirai pronta ti cimenterai, forzare i tempi è inutile e poco producente, lo sappiamo, deve scattare quel "qualcosa" che ci spinge avanti
      Buona giornata

      Elimina
  4. Questo ciondolo è bellissimo!!! Non immagino proprio quanto lavoro ci sia dietro ogni piega, saldatura e martellata, ma so che è tanto... e se il risultato è questo... si deve continuare per forza, nonostante gli ostacoli tecnici ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria....tanto tanto, per arrivare ci vuole una dose massiccia di caparbietà...solo così possiamo superare gli ostacoli...

      Buona giornata :)

      Elimina
  5. Ammetto di invidiare molto i risultati con la saldatura. Molto bello!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica, prova tu ce la fai di sicuro!!!!

      Elimina
  6. Complimenti per la resistenza dimostrata e per i risultati!!!!! Utilizzi quelle bacchette di rame di cui avevi parlato tempo fa o usi il castolin?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aldina, uso le bacchette di rame e mi trovo benissimo è una saldatura forte, indistruttibile :) Le prendo da Artigianando.net

      Elimina
  7. E te lo dicevo io che poi saresti entrata nel tripp saldaturiero...........................
    baciotti e complimenti tanti.
    Ciao e bbbuona giornata,
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Cinzia...sono trippatissima!!!!
      Buona giornata :)

      Elimina
  8. Grazia più guardo questo ciondolo e più vedo quanto stai diventando bravissima**
    E' perfetto, la saldatura pure, e la forma così armoniosa gli da un tocco in più... qualcosa di elfico**
    Meraviglioso lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero che le piccole imperfezioni sono sinonimo di fatto a mano, ma sono perfezionista per natura quindi le imperfezioni se ci sono mi piace controllarle...o almeno ci provo :P La saldatura mi ha davvero aperto un mondo fantastico!!!!

      Elimina
  9. chissà se imparerò mai a saldare... io uso lo stagno, ma mi hanno detto che l'alluminio non salda... io ci ho provato, ma riconosco che la saldatura è fragile, e non viene mai pulita... come hai fatto a saldare in modi così perfetto? perché non si vede lo stagno...complimenti ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ti rispondo qui perchè ti vedo come no-reply blogger e non riesco a risponderti via mail. Per saldare uso le barrette saldanti di rame. Sono una saldatura forte quindi il pezzo se saldato bene risulta sicuro. Inoltre sono in rame e quindi anche se la saldatura sbava si nasconde bene con il resto. Poi c'è tutto un lavoro di ripulitura e patinatura. Lo stagno oltre che essere più complesso da usare è troppo tenero e non tiene bene. L'alluminio si salda in modo diverso ma sinceramente non so come.
      Buona giornata

      Elimina
    2. strano a me arrivano i commenti e le notifiche... boh... ma le barrette come si fondono e dove trovarle? io ho un normale saldatore... complimenti per le belle creazioni che proponi, moderne ed organiche nelle forme. ho un tuo tutorial di fgm, spero di poterlo realizzare.^^

      Elimina
    3. ...acc sai che non so il tuo nome? Le barrette le acquisto sul sito Artigianando.net e per fonderle uso la microtorcia della Dremel. Grazie mille per i complimenti...ti do un'anticipazione....a fine ottobre uscirà Fashion Gems con un progetto che comprende la saldatura spiegata passo passo :)

      Elimina
    4. Laura, o Lauretta. ^^ proprio la saldatura che fai tu???? allora volerò a prenderlo! il mio blog lo trovi facilmente, se ti va di darmi un parere, un'idea o una critica. Visto che siamo in tema volevo chiederti: ho contattato cigra per entrare a far parte del team di creative.. o meglio, proporre la mia candidatura... mi han detto di mandare una mail, ma non ho ricevuto una risp... mi sto preoccupando... so che non è ortodosso, ma mi diresti tu come hai fatto?

      Elimina
    5. grazie per la mail. se ti va, lasciami un commento, un parere. le critiche sono ben accette.

      Elimina
  10. Mi piace moltissimo questo ciondolo...per la sua pulizia nella linea. Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Anna, quello che volevo era proprio la pulizia dell'oggetto. Mi fa piacere che tu l'abbia notato :)

      Elimina
  11. Impossibile non notarlo! :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

Il triste epilogo di una vacanza fantastica

...è andata così, le premesse non erano buone, la stagione  prenatalizia era cominciata con un mercatino (quello che doveva essere il più importante dell'anno) annullato per pioggia, poi l'attesa di risposte che mi hanno fatto perdere eventi importanti e infine l'ultimo mercatino annullato per il mio infortunio... fortunatamente il popolo del web ha rinnovato in toto la fiducia a MagikeMani...

Come dicevo su Fb ci sentiamo forti e invincibili ma basta un attimo per farci capire quanto siamo fragili.
E' domenica mattina l'epilogo di tre giorni passati in compagnia di persone fantastiche, le chiacchiere, la cena, la visita a Berna ed ai suoi mercatini, la bellissima festa per i 50 anni di Cristina, scoprire che il tempo in 30anni non ha cancellato l'intesa dei 20anni, la musica dal vivo dei bravissimi FuoriQuota. 
E poi l'epilogo: il trolley trascinato con un mano, borse e sacco a pelo nell'altra mano, la neve che cade fitta e copiosa, il freddo pungente …

Bussero in festa

Purtroppo non sono riuscita a postare la data del mio ultimo mercatino, quello di ieri, prima dell'evento così come è logico che sia ma il tempo a volte si sa è proprio tiranno e davvero sfugge di mano.
Ma vi voglio parlare comunque di questo mercatino davvero particolare....particolare....
Si particolare e non ho ancora  capito se in senso negativo o positivo.
Seguitemi così alla fine mi aiuterete a decidere.

Dunque, l'invito era arrivato ad un altro evento, una signora mi invita  a partecipare dicendomi che stanno cercando espositori per un evento di alto livello ecc ecc ecc

Mi arriva così la mail impeccabile,  come impeccabile è stata l'organizzazione, tutto preciso, perfetto posto assegnato perfino la possibilità di tenere la macchina dietro al banco.

Un sole meraviglioso, la gente moltissima. Quella che io chiamo "bella gente" e che di suo, senza magari acquistare, rende un mercatino interessante.
Chi sono queste persone? Sono quelle che si fermano a parlare…