Passa ai contenuti principali

Gioielli fra i monti. Le perle di Boemia

      
Compagnia delle Perle – Centro Studi Archeologia Africana  


                              Gioielli fra i monti. Le perle di Boemia

                                                  Mostra a Villa Zoia, Concorezzo (MB)
                                                     30 maggio – 2 giugno 2014
      orari: venerdì 30 maggio: 18-22;  sabato 31 e domenica 1 giugno: 10-22; lunedì 2 giugno: 10-19
                                                         Ingresso libero


La regione dei monti Jizera, nella parte settentrionale della Repubblica Ceca, è nota da secoli per la lavorazione del vetro, fra cui il celebre cristallo di Boemia. A partire dalla seconda metà del ‘700  divenne il principale competitore di Venezia nella produzione di perle di vetro per il mercato mondiale, in particolare per le cosiddette “perle di scambio” che i mercanti europei utilizzavano nei loro commerci con le popolazioni dei vari continenti. Proprio per rispondere alla enorme richiesta di perle di vetro da parte delle colonie  i produttori boemi svilupparono nel corso dell’800 delle tecnologie produttive sempre più sofisticate, le quali permettevano la creazione continua di migliaia di nuovi modelli che, oltre al vetro, utilizzavano altri materiali come metalli, ceramiche, plastiche. Alla domanda delle colonie si aggiunse quella della moda occidentale, che vedeva nascere la “bigiotteria”, dapprima come imitazione della costosa gioielleria di corte eseguita con materiali economici, e successivamente anche "fantasia", fino a entrare nel mondo dell’alta moda dagli anni ’20 del ‘900, grazie agli stilisti Paul Poiret, Coco Chanel ed Elsa Schiaparelli.
La mostra, organizzata dalla Compagnia delle Perle-Centro Studi Archeologia Africana di Milano per l’Assessorato Cultura e tempo libero del Comune di Concorezzo,  introduce brevemente alle perle di Boemia  e alla loro produzione per il mercato coloniale, in particolare per quello africano. Un ampio spazio è dedicato all’esposizione di gioielli realizzati con perle di Boemia a Milano da tre aziende, una sola delle quali ancora in attività. Fra il 1919 e i primi anni 30, in pieno periodo Art Deco, Imelde Chiozzi gestì diversi negozi che portavano il suo nome situati nel centro di Milano. Ancora attiva è invece Unger, azienda fondata nel 1871, con una vasta produzione di gioielli di grande qualità e creatività. In mostra sono esposti anche alcuni pezzi di gioielleria teatrale prodotti dalla storica ditta Corbella, fondata nel 1865, che ha cessato da pochi anni la sua attività dopo aver lavorato per i grandi teatri di tutto il mondo, a partire dal Teatro alla Scala.La mostra è stata curata dalla storica del gioiello Bianca Cappello e da Giorgio Teruzzi. Da sabato a lunedì sarà aperto un bookshop e una sezione mostra-scambio.

Domenica sarò a fare da "contorno" alla mostra. Non fatevela scappare :)

Commenti

  1. Che grande orgoglio deve essere per te partecipare ad una mostra così importante!!!!Un grande in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. Interessante! Dopo ci racconti eh!

    RispondiElimina
  3. Bello**
    Poi facci sapere!

    RispondiElimina
  4. Ciao Maria Grazia, come stai? Non ho più tempo per scrivere, creare e cucire, ma ogni tanto mi piace fare un giro e vedere come se la passano le mie amiche creative... Tu sempre bravissima, ho letto e dato uno sguardo alle tue nuove creazioni. Complimenti!!! Un abbraccio. Libby

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

nuovo logo

Era da un po' di tempo che pensavo ad un cambiamento, ad un logo che fosse un logo vero, un logo mio, che mi rappresentasse. 
Ci sono cose che però vanno affidate a professionisti che ti guidano e ti consigliano nella scelta delle immagini e delle palette di colori. Ho deciso di lasciarmi guidare da Tatiana, @lagraficaleggera molto brava e disponibile, una vera professionista.
Lei ha ascoltato i miei racconti, ha preso nota di ciò che avevo in mente ed ha creato il mio logo scavando dentro di me cercando di captare il più possibile ciò che sono.
Mi piacerebbe descrivervi in modo profondo e pensato il sigificato della libellula, in realtà è solo la mia libellula, con tutte le sue imperfezioni, proprio quella della collana che qualcuno di voi ha amato e scelto per sé.
Abbiamo tenuto l'azzurro come base, il colore che da sempre accompagna MagikeMani e aggiunto il blu e l'oro. Il font è chiaro e ben definito.
Tutto è pronto, compreso il merchandising





Il nuovo logo lo vedete nell…

Prossimo mercatino 14/7 - Concorezzo (Mb)

Anche per quest'anno siamo pronte per il nostro bel mercatino; nostro perchè è organizzato da noi, ospiti della Proloco locale ovvero quella di Concorezzo.
Qualche anno fa, noi,  creativi Concorezzesi ci siamo incontrati, ci siamo contati,  e abbiamo deciso di dare vita a questa bella iniziativa che serve a farci conoscere e a far conoscere ai nostri concittadini la nostra creatività Km0

Quindi vi aspettiamo sabato 14 luglio, dalle 19 alle 23,30 circa con le nostre belle cose, buon cibo e buona musica, nella bella cornice si Villa Zoia.

Passate a trovarci ^_^