Passa ai contenuti principali

Il mio amore per i bottoni Buttonmad

Forse molti di voi  conoscono i bottoni "Buttonmad", forse molti conoscono la loro storia, una storia fatta di creatività, di solidarietà e di condivisione.

 Jennifer Pascal è una signora Sudafricana con la passione per le arti manuali. Nel 1984  comincia a trasformare piccoli pezzi di argilla in bottoni. Lavora fino a notte fonda  sul tavolo della sua cucina. Con l'evoluzione della  produzione Jennifer  coinvolge nel suo progetto le donne della comunità locale che grazie a lei imparano a manipolare e a dipingere l'argilla, diventando economicamente emancipate e fonte di reddito per le loro famiglie.

Il mio incontro con i bottoni Buttonmad avviene attraverso il web, tramite blog di amiche che postano creazioni con queste meraviglie. Poi, tre anni fa l'incontro reale a Milano all'Artigiano in Fiera. Lo stand nel cuore del padiglione Extra Europa cattura subito la mia attenzione: queste meraviglie di bottoni appuntati su cartoncino ondulato color avana che da al tutto un aspetto "rustico e naturale".




Tra me e loro è amore a prima vista. Acquisto una cartina di bottoni e faccio una collana.

Io che ho per i bottoni un'ammirazione reverenziale, che ho quasi paura ad usarli perchè vorrei trovare sempre la migliore collocazione, vengo contattata proprio da loro. Mi chiedono di creare gioielli con i loro bottoni...rileggo la mail almeno cinque volte e si, dice proprio così.


Cordino di cuoio intrecciato

Arriva il mio piccolo tesoro, lo giro tra le mani, e ancora non ci credo, poi la mia attenzione cade su questi bottoncini: terracotta con un piccolo fiore dipinto a mano. Uno bianco e uno nero, un omaggio alla loro terra d'origine. Si saranno loro i protagonisti della mia prima creazione.
 La loro collocazione viene quasi naturale e spontanea, un bracciale dove il bottoncino sia il protagonista.

chiusura a T fatta a mano con lamina di rame, volutamente imprecisa per un effetto più naturale possibile, una piccola perlina ciondolante sempre in tinta...
Tanti bottoni mi aspettano, tante storie da raccontare
Bottoni utilizzati / Buttons used: L285
Grazia

Commenti

  1. Sono davvero belli**
    Adoro la ceramica (si sa XD) e questi bottoni sono bellissimi... ma come li hai montati tu fanno tutto un'altro effetto ;)
    Il cordino di cuoio intrecciato è stuuupendo**

    RispondiElimina
  2. Sono bellissimi, non c'è che dire!!!

    RispondiElimina
  3. Secondo me sono stupendi, non potevi trovare modo miglio per usarli. Adoro anch'io questi bottoni ed ho provato ad utilizzarli sono stupendi, ed importante è la loro storia.
    Ciao Cristina

    RispondiElimina
  4. Molto belli questi bottoncini... Trovo che il tuo montaggio li valorizzi benissimo.

    RispondiElimina
  5. Bellissimi questi bracciali, dai bottoni alle chiusure stupende!

    RispondiElimina
  6. Ho conosciuto i bottoni e le artigiane solo sul web poi le ho perse di vista. Mi ricordo di averli trovati molto versatili e infatti sono diventati anche
    gioielli! Con l'occasione vado a vederli di nuovo.

    RispondiElimina
  7. Bellissimi i bracciali e molto particolari questi bottoni! non conoscevo Buttonmad ..io sono un'appassionata di bottoni ..( ne ho una scatola piena ereditata da mia Nonna e la custodisco con grande amore per il ricordo che ho delle meravigliose giornate che trascorrevo con lei!) mi farò un bel giro nei meandri del sito! :)

    RispondiElimina
  8. Bellissimi, conoscevo Buttonmad, e tu hai saputo esaltare e creare la giusta cornice per queste piccole meraviglie!!!! Complimenti!!!! Elisa

    RispondiElimina
  9. che belli questi bracciali...un bel bottone e tanta fantasia....glo

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

nuovo logo

Era da un po' di tempo che pensavo ad un cambiamento, ad un logo che fosse un logo vero, un logo mio, che mi rappresentasse. 
Ci sono cose che però vanno affidate a professionisti che ti guidano e ti consigliano nella scelta delle immagini e delle palette di colori. Ho deciso di lasciarmi guidare da Tatiana, @lagraficaleggera molto brava e disponibile, una vera professionista.
Lei ha ascoltato i miei racconti, ha preso nota di ciò che avevo in mente ed ha creato il mio logo scavando dentro di me cercando di captare il più possibile ciò che sono.
Mi piacerebbe descrivervi in modo profondo e pensato il sigificato della libellula, in realtà è solo la mia libellula, con tutte le sue imperfezioni, proprio quella della collana che qualcuno di voi ha amato e scelto per sé.
Abbiamo tenuto l'azzurro come base, il colore che da sempre accompagna MagikeMani e aggiunto il blu e l'oro. Il font è chiaro e ben definito.
Tutto è pronto, compreso il merchandising





Il nuovo logo lo vedete nell…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…