Passa ai contenuti principali

Esperienze creative

Potrei scrivere un post molto lungo, per recuperare quelli che questa settimana non ho fatto...ma perderei tutti in un attimo i miei quasi 600 followers e quindi mi conterrò nelle solite righe...ma, vi avviso, la sintesi non è mai stata il mio forte.
Mercoledì abbiamo fatto l'ultima serata del Corso: un nome ambizioso "Corso di gioielli in rame". Una serie di incontri molto belli e positivi dove c'è stato un bellissimo scambio di notizie e di emozioni...
Ho capito che fare corsi serve soprattutto a me, serve per rendermi conto dove sono arrivata e  soprattutto quale e quanta strada ancora devo percorrere, mi serve per fissare alcuni punti, per verificare  le basi su cui si fonda questo mio hobby, e trasmettere quello che ho imparato mi piace moltissimo.
Mi piace vedere lo stupore negli occhi delle persone, e la scoperta di una manualità che forse qualcuno neppure pensava di avere....
La mia "classe" era formata da 14 persone, un bel numero per un corso così, un numero che, vi dico la verità all'inizio mi creava abbastanza ansia, ma le tre serate sono volate via senza neppure accorgerci. Certo c'erano dei tempi tecnici da rispettare (2 trapani per 14 persone) ma nonostante tutto,  quello che ne è uscito fuori è una vera meraviglia.
Un grazie quindi a tutti, ragazzi e ragazze, che hanno frequentato questo corso, tutti con motivi  e fini così diversi ma tutti disponibili ad imparare e lasciarsi trasportare:
Grazie a Laura che ha dichiarato che il corso sarà fine a se stesso, ha realizzato la sua parure che sfoggerà con orgoglio e forse, magari in futuro ne farà un altro per creare altri gioielli, e grazie ad Umberto e a Marina con la freschezza e lo stupore dei loro 20 anni che hanno lavorato con passione cercando di imparare il più possibile: forse questa società non gli garantirà un  lavoro,  ma con la loro forza e la voglia di fare riusciranno sicuramente a crearsi qualcosa di bello...grazie a Simona per la sua precisione e a Maria con la sua variante di collana con il ciondolo Raku fatto da lei. E grazie a Chiara e Valentina espertissime perlinatrici con una grande voglia di imparare qualcosa di più e di diverso, grazie a Monica esperta in cristallo terapia che mi ha spiegato perchè la labradorite mi piace tanto :) Grazie a Gabriella, Roberta, Carla, Fabrizio, Cinzia per la loro simpatia e la loro voglia di imparare e grazie a Ivana che ha creduto in questo progetto e mi ha dato la sua fiducia...
Ci siamo lasciati con la promessa che ci saranno altri corsi...per imparare altre cose perchè tutti sono usciti con una grandissima voglia di fare e di mettersi alla prova...
...di fare...

Orecchini Butterfly - rame inciso e patinato, goccia in quarzo rosa e monachella a trifoglio

# disponibili

scrivetemi magikemani[at]gmail[dot]com

Buona settimana
Grazia

Commenti

  1. Con una maestra così solo meraviglie possono uscire : )

    RispondiElimina
  2. É sempre una gioia leggerti, trasmetti la tua dolcezza e attenzione agli altri.
    Baci Elena

    RispondiElimina
  3. Ma bravisssimmmmaaaaaa!!!!!!
    Del resto da 2 MAGIKE MANI che volevamo aspettarci??????????
    Baciotti e buon tutto quello che stai combinando.
    Cinzia

    RispondiElimina
  4. Complimenti Grazia, per questa esperienza così vera e importante. Hai ragione, da questi incontri, dai molto, ma ricevi altrettanto, conosci caratteri, storie e capacità che oltre che metterti piacevolmente alla prova, ti arricchiscono moltissimo. Ti auguro ancora tanti incontri così. Un bacio.

    RispondiElimina
  5. Che bella esperienza amica mia!
    Sono davvero felice per te!
    Un abbraccio :*****

    RispondiElimina
  6. Adorabili!! Fortunati loro che hanno potuto conoscerti e partecipare ad uno dei tuoi corsi!
    Un abbraccio
    Gio

    RispondiElimina
  7. Credo che sia stato un passo molto importante quello che hai fatto; un passo che soprattutto mette alla prova certezze e fragilità. A giudicare dal resoconto direi che te la sei cavata alla grande....ma non avevo dubbi....quando dietro ch'è amore e bontà i muri cadono!!

    RispondiElimina
  8. Un post che trasmette tutta l'emozione che hai provato in questa nuova esperienza che ti ha visto, meritatamente, da protagonista. Una nuova strada...

    RispondiElimina
  9. Sono felicissima per te!
    (bellissimo il particolare della monachella con farfallina!)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Un'esperienza che arricchisce molto (immagino)!!! Belle le monachelle a trifoglio!

    RispondiElimina
  11. Queste esperienze sono sempre preziose, si dà ma si riceve anche tanto.
    Questi orecchini sono da "favola".
    Ciao Cristina

    RispondiElimina
  12. Con una maestra così... è ovvio che il risultato è stupendo!!
    Gli orecchini sono proprio deliziosi e trovo che il rosa si sposi benissimo con il colore del rame.
    Francesca

    RispondiElimina
  13. So cosa vuol dire tenere corsi e come dici tu è bello dare ma è anche un fantastico momento per arricchirsi! Brava Grazia!!! :-)

    RispondiElimina
  14. Una bellissima esperienza che mi sarebbe tanto piaciuto fare ma purtroppo la distanza da percorrere sarebbe stata leggermente troppa^^ che dire, bravissima Grazia, che ci metti tanto amore e tanta passione a chi ti segue! Continua così! Gli orecchini sono stupendi!!! Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  15. Stupendi orecchini, dalla monachella all'acidatura, al perfetto abbinamento tra il rosa della pietra e la farfalla! Bravissima Grazia... per tutto...!!

    RispondiElimina
  16. che esperienza magnifica, imparare dagli allievi è indice di grande intelligenza. imparare a realizzare i propri sogni è la cosa più difficile e tu lo sai fare. gli orecchini sono stupendi!!
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

nuovo logo

Era da un po' di tempo che pensavo ad un cambiamento, ad un logo che fosse un logo vero, un logo mio, che mi rappresentasse. 
Ci sono cose che però vanno affidate a professionisti che ti guidano e ti consigliano nella scelta delle immagini e delle palette di colori. Ho deciso di lasciarmi guidare da Tatiana, @lagraficaleggera molto brava e disponibile, una vera professionista.
Lei ha ascoltato i miei racconti, ha preso nota di ciò che avevo in mente ed ha creato il mio logo scavando dentro di me cercando di captare il più possibile ciò che sono.
Mi piacerebbe descrivervi in modo profondo e pensato il sigificato della libellula, in realtà è solo la mia libellula, con tutte le sue imperfezioni, proprio quella della collana che qualcuno di voi ha amato e scelto per sé.
Abbiamo tenuto l'azzurro come base, il colore che da sempre accompagna MagikeMani e aggiunto il blu e l'oro. Il font è chiaro e ben definito.
Tutto è pronto, compreso il merchandising





Il nuovo logo lo vedete nell…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…