Passa ai contenuti principali

pensieri creativi

Vi siete mai chiesti se creativi si nasce o si diventa? Non so, forse un po' entrambe le cose, se ai bambini proponete tanti lavoretti manuali e loro vi seguono con entusiasmo sicuramente la loro creatività uscirà fuori anche quando saranno grandi, si, perchè useranno il loro pensiero e le loro idee creative per risolvere qualunque situazione.
La creatività fa parte di noi, basta aprire la mente ed imparare a guardare tutto con altri occhi, fate questo gioco: provate a guardare le cose intorno a voi, quelle più disparate che incontrate nel corso della vostra giornata, ma guardatele con occhi creativi, lavorate di fantasia e lasciatele entrare dentro di voi, troverete tante e tante ispirazioni.
Già guardate le cose con altri occhi,  immaginatele diverse da quello per cui sono state create....

Così sono nati gli orecchini Empty, 


erano dei piccoli cilindri di rame, di quelli che usano gli idraulici (credo). Li ho tagliati a metà con il seghetto da traforo, scuriti a fiamma e bucati.

Ho inserito una piccola perla di fiume legata con un filo di rame argentato.

Anche la monachella è fatta con il metallo argentato: mi piace moltissimo l'abbinamento rame/argento e mi accorgo che mi trovo ad usarlo sempre più spesso sia per gli orecchini, che per le collane e per i bracciali.
Eccoli indossati

d'effetto vero?

Disponibili su ARTESANUM E DAWANDA

Ciao Grazia

Commenti

  1. Ogni volta che vedo un paio di tuoi orecchini penso che siano i più belli e poi ne fai di nuovi e rimango affascinata e incantata!

    RispondiElimina
  2. Creativi si nasce.
    Poi si posono affinare certe qualità che tutti bene o male abbiamo, e si scopre di essere "creativi"
    " ci sono persone che per farsi venire delle idee devono guardare, ad altre invece basta volare "
    è la differenza tra chi nasce creativo e chi impara ad esserlo.
    E' ua mia considerazione e ne sono sempre più convinta.
    Ho scoperto le matite colorate,la carta, le pezze a 3 anni,
    nè mio padre, tantomeno mia madre hanno mai avuto velleità "creative",
    Mio figlio a due anni realizzava piccole sculture,
    a 6 vinse un premio per piccoli artisti in erba,
    sempre sensibile alle piccole sfumature,
    oggi a 24 non è assolutamente interessato a questo mondo e ti posso assicurare che in casa lo stimolo a creare non vagola.
    Il bello del tutto è che le cose che hai intorno assumono tutte una dimensione diversa, come i tuoi orecchini.
    I tubicini sono quelli che usano gli idraulici,
    con l'aiuto del seghetto sono diventati orecchini assolutamete chicchettosi.
    I toni che hai inserito sono molto interessanti e tutto è molto carinissimo, brava.
    Alle 5 di mattina davanti ad un caffè divento chiacchierona,
    immagina alle 5 del pomeriggio......una valanga.
    OK,un baciotto scrocchioso e complimenti.
    Ciaooooooooooooooo

    RispondiElimina
  3. Splendidi... tra scoperte e ispirazioni la fantasia viaggia^_^
    A presto
    Anna

    RispondiElimina
  4. Penso che una creativa ha nel suo dna quest'arte. I tuoi orecchini hanno effetto!

    RispondiElimina
  5. Questi orecchini fanno intravedere una nuova Grazia o mi sbaglio?Sono diversi da quelli che hai creato finora ma come sempre mi piacciono tantissmo...creativi secondo me un pò si nasce e poi mano mano si affina sempre di più questo dono.Buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Bellissimi orecchini Grazia!** Anche secondo me la creatività, come tutte le doti va coltivata e ci abitua a vedere il mondo con occhi sempre nuovi :)

    RispondiElimina
  7. Indossati sono davvero belli. Eh si... secondo me però creativi si nasce. Ci si può anche diventare con l'allenamento, ma non si sarà mai coinvolti di cuore e di pancia, come un creativo dalla nascita!

    RispondiElimina
  8. Non potrei essere più d'accordo con Cinzia! Creativi si nasce.
    Mio fratello ed io non potremmo essere più diversi, eppure abbiamo la stessa educazione, respiriamo la stessa aria, abbiamo fatto gli stessi lavoretti da bambini.
    Nonostante ciò lui nelle matite colorate ha sempre visto solo un "compito"... a scuola ti fanno disegnare... io nelle matite colorate vedo una possibilità di espressione di quello che mi frulla in testa...
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  9. hai perfettamente ragione Grazia, la creatività non ha confini e questi orecchini ne sono la prova!!

    RispondiElimina
  10. Non so se si nasca creativi o se lo si diventi, quello che so per certo è che non si trasmette con il DNA. Non per vantarmi ma sia io che mio marito abbiamo una buona dose di manualità.... ma entrambi i miei figli sembrano negati per ogni forma di espressione manuale. Se son rose fioriranno, ma ho paura che siamo in presenza di piante grasse più che di rose!
    Belli gli ultimi nati!!!

    RispondiElimina
  11. Sono originali e belli!

    RispondiElimina
  12. Molto d'effetto. Sono originalissimi.
    Il mio problema è che tutto quello che vedo si trasforma nella mia mente, così provo le idee più bizzarre. Non riesco a fermarmi, nè a buttare via niente ^_^
    Ely

    RispondiElimina
  13. Secondo me un po' di creatività bisogna avercela innata...
    Difficilmente un bambino che da piccolo non fa lavoretti manuali da grande sarà un artista... ma come dice Cinzia non è detto neanche il contrario!
    Certo che la creatività bisogna coltivarla, e sopratutto bisogna amarla ed apprezzarla perché è un dono magnifico che fa davvero guardare il mondo con altri occhi...
    Io non potrei immaginare la mia vita senza^^!

    [Orecchini bellissimi e davvero originali**]
    :*

    RispondiElimina
  14. I tuoi orecchini sono la prova che spesso delle meraviglie si celano in oggetti comuni, basta dar loro una collocazione insolita... la creatività li mette insieme, crea il ponte, il collegamento. La creatività è una strategia di sopravvivenza che va "allenata" e coltivata.
    a presto, complimenti per i tuoi lavori!

    RispondiElimina
  15. Cara Grazia, sono d'accordo con te.
    penso che la creatività sia innata in ogni essere umano.
    Purtroppo c'è chi non le dà importanza e la considera superflua e c'è chi non è stimolato.
    Perchè si' la creatività và tirata fuori e in qualche modo esercitata.
    Complimenti per gli orecchini !
    Trovo che un filo d'argento unito al rame stia molto bene, gli dia luce e
    lo nobiliti.
    Buona giornata.
    Piovosa ?

    RispondiElimina
  16. Bellissimi! E anche a me piace tanto l'abbinamento rame e argento :-)

    RispondiElimina
  17. Una volta la maestra di mia figlia mi disse che con la mia creatività avrei sicuramente fatto molto per i miei figli, la creatività che le trasmetto le apre la mente, ogni tanto arriva da me con delle scoperte molto stravaganti, del tipo un orecchino fatto con il bordo superiore dei bicchieri di plastica, ormai non mi stupisco più, ma so che le parole della maestra mi rimarranno sempre in testa!!!E la creatività ti fa trovare un piccolo tesoro in ferramenta, ormai è diventata il paese delle meraviglie!! bhè, lo so, mi dilungo sempre, ma gli orecchini sono davvero belli e particolari!! Ciao Elisa

    RispondiElimina
  18. wow, meravigliosi.
    secondo me ci si nasce con quel qualcosa dentro...

    RispondiElimina
  19. Grazia, le tue parole sono belle tanto quanto i tuoi gioielli!
    Hai ragione, essere creativi significa vedere le cose da un'altra prospettiva, diversa rispetto a quella ordinaria! Bisogna immaginare una cosa non per quello che è, ma per quello che potrebbe essere.
    Questi orecchini sono proprio eleganti, prima di vedere questo post non avrei mai abbinato rame e argento. E invece, mai dire mai! ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

nuovo logo

Era da un po' di tempo che pensavo ad un cambiamento, ad un logo che fosse un logo vero, un logo mio, che mi rappresentasse. 
Ci sono cose che però vanno affidate a professionisti che ti guidano e ti consigliano nella scelta delle immagini e delle palette di colori. Ho deciso di lasciarmi guidare da Tatiana, @lagraficaleggera molto brava e disponibile, una vera professionista.
Lei ha ascoltato i miei racconti, ha preso nota di ciò che avevo in mente ed ha creato il mio logo scavando dentro di me cercando di captare il più possibile ciò che sono.
Mi piacerebbe descrivervi in modo profondo e pensato il sigificato della libellula, in realtà è solo la mia libellula, con tutte le sue imperfezioni, proprio quella della collana che qualcuno di voi ha amato e scelto per sé.
Abbiamo tenuto l'azzurro come base, il colore che da sempre accompagna MagikeMani e aggiunto il blu e l'oro. Il font è chiaro e ben definito.
Tutto è pronto, compreso il merchandising





Il nuovo logo lo vedete nell…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…