Passa ai contenuti principali

Shawl pin - After Eight


Cosa mi piace di un mercatino?
Beh innanzitutto mi piace l'arrivo soprattutto se è ben organizzato ed ognuno ha il suo posto già assegnato, mi piacciono i preparativi: i gazebo che si montano, la piazza e le vie che prendono vita e si riempiono di colori, i passanti che ti guardano incuriositi, la città che piano piano si risveglia.
Se poi la stagione è quella giusta, non troppo calda e non troppo fredda, è davvero piacevole gustarsi la mattina presto, perchè ha profumi e colori davvero speciali.
Domenica eravamo in una posizione ottima, sull'angolo tra la piazza e la via, punto di passaggio più o meno obbligato. Tania e Valentina le brave organizzatrici ci hanno lasciato un angolo in più per il banchetto da lavoro, che di solito sta dietro al tavolo espositivo ma che messo così è diventata un'attrazione. Da sempre sia io che Sara passiamo le nostre giornate al mercatino armate di fili, pinze e martelli. Non si sta mai con le mani in mano: se vogliamo diffondere/difendere il fatto-a-mano dobbiamo pur dimostrarlo e far vedere anche le fasi di lavorazione dei nostri oggetti, e alla gente piace. Quando sono spettatrice ai mercatini, non sopporto di vedere banchettanti "stravaccati" (termine dialettale che rende proprio bene l'idea) sulle loro sedie e che ti guardano con l'aria annoiata e stanca. Una persona che guarda il tuo banco deve capire che quello che fai ti piace da morire!!!
Così ieri dopo aver allestito il mio banchetto mi sono armata di filo ed ho cominciato ad avvolgere ed è nato questo spillone che ho chamato "After Eight", si perchè è nato poco dopo le otto.

Solo filo di rame che si avvolge su se stesso a forma di 8 in un doppio giro.

Le martellate che si vedono e creano un effetto stupendo...

Le perline di fiume di un delicatissimo rosa cipria

Uno spillone con l'estremità a forma di trifoglio...

Pronto per essere appuntato su un cardigan o su una sciarpa disposti ad accoglierlo

Subito pronto su DAWANDA e ARTESANUM

E se volete vedere l'allestimento del mio banchetto cliccate qui

ciao Grazia


Commenti

  1. Non vedo il link per ammirare il tuo allestimento!! Qui da noi nessuno organizza quest genere di mercatino, si chiama così il "mercato rionale" che si fa una volta la settimana nei vari punti della città o nei paesi...mi piacerebbe farne uno, dev'essere emozionante! Bellissima la tua creazione, il numero 8 ispira ;)

    RispondiElimina
  2. pecato non averlo visto dal vivo..cmq sei sempre un superotto...bellissimo...notte!

    RispondiElimina
  3. Brava!!!!
    Baciotto e buona giornata.

    RispondiElimina
  4. Che meravigliosa spilla!!!
    A presto e buona giornata
    Anna

    RispondiElimina
  5. amo i tuoi lavori ed il colore del rame!

    RispondiElimina
  6. Ciao Grazia,
    Domenica prossima inizio anch'io il via ai mercatini, e la penso esattamente come tè, da tempo, lavoro sul posto, e adoro il capannello di gente che si ferma e che guarda incuriosita, da lì, poi quasi sempre nascono simpaticissime conversazioni, scambi di idee e battute, e tutto ti sprona a creare, creare, creare.

    RispondiElimina
  7. Concordo con te su ciò che dici dei mercatini. Io non ne ho fatti molti, forse per pigrizia, ma mi piace visitarli e mi incanto a guardare quei banchi in cui gli artigiani sono al lavoro. E sono certa che sarebbe uno spettacolo vederti all'opera!

    RispondiElimina
  8. Molto bello lo spillone, ma soprattutto la descrizione del risveglio del mercatino. Certe emozioni può capirle solo chi le prova!
    Brava Grazia!!!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo, mi piace molto, mi piacerebbe conoscerti un giorno tra i mercatini, chissà visto che tutto sommato non siamo nemmeno lontane!! ;O)

    RispondiElimina
  10. L'idea dello spillone è bella e originale, penso che ne farò uno anch'io se riesco. Il tuo è come sempre un prodotto unico e geniale. A presto Ely

    RispondiElimina
  11. Che bellezza! Tutto, banchetto (bancone!) compreso: bellissimo! Splendida la descrizione del mercatino, e mi aggiunge ancor più voglia: io non ho ancora il coraggio né di organizzare né di affrontare sia il mercatino che il negozio on line... Ciao!

    RispondiElimina
  12. Hai ragione... mi è capitato di fare un giro in un mercatino in provincia di Milano e di trovare il proprietario di un banchetto addormentato.... ahahahah! Capisco che fossero le 17 di un ozioso e noioso pomeriggio, ma caspita... se ti tieni in movimento magari non prendi sonno no?
    Bello lo spillone.... molto bello!

    RispondiElimina
  13. E come sempre hai ragione, far vedere alla gente com'è realizzato un oggetto e l'amore che mettiamo nel farlo è fondamentale!
    E la spilla da quello che si vede è davvero splendida**

    RispondiElimina
  14. Lo spillone è fantastico, quella forma è anche il simbolo dell'infinito! Le perline poi la impreziosiscono!
    E hai ragione anche sul mercatino, personalmente apprezzo tanto i lavori di chi ci mette passione!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  15. Bellissimo!!!!
    E sono d'accordo con il tuo pensiero sul mercatino! Io in genere porto dietro l'uncinetto o i ferri, ma chissà come mi ritrovo sempre a fine giornata senza aver fatto nemmeno una riga! E' che una chiacchiera qui, una spiegazione li non me ne rendo conto ^_^
    Baci

    RispondiElimina
  16. bellissimo questo spillone con le perline che lo impreziosiscono :)

    RispondiElimina
  17. Anche a me piace lavoricchiare, odio chi mi punta gli occhi addosso quando guardo un banchetto (e ci sono anche queste persone!!!!!!!)...che dire della spilla...l'ho subito pinnata...categoria??? DA INDOSSARE!!!!!!!! Un abbraccio Elisa

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…

L'Insieme: Farfalle

Ci sono lavori che lasciano pure me così, un po' stupita, che mi fanno pensare a tutto il percorso fatto per arrivare fino a qui. Alla ricerca quasi certosina di quella perfezione ancora così lontana ma consapevole di essere ormai sulla strada giusta.
Ripenso alle millemila lame del seghetto rotte per arrivare a questo risultato, e guardo quella che uso ora che cambio solo perché è talmente usurata che non taglia più.
Guardo la mia farfalla e mi dico che, si, potrei anche prendere il volo.

Ma la collana non è sola, all'inizio dell'anno infatti vi avevo preannunciato l'arrivo delle Family o degli Insiemi ovvero creazioni che hanno lo stesso comune denominatore ma che si sviluppa su diversi gioielli una parure insomma o qualcosa di più.
Così alla collana si è aggiunto il bracciale in questo stile a schiava che mi piace tanto. Comodissimo da indossare e non togliere più Una piccola farfalla dalle sfumature rosa antico, e un castone con un piccolo quarzo rosa.
gli orecchini pe…