Passa ai contenuti principali

creatività e intelligenza creativa

Ma cosa significa creatività?
Leggo il significato dal vocabolario "Zingarelli": "...capacità creativa, facoltà inventiva. Capacità di produrre nuove idee..." e creativo è "...colui che è ricco di inventiva, intelligenza creativa...". 
Collana Antigua

Quindi esiste una creatività in senso "stretto" quella che intendiamo tutti noi e cioè la capacità di creare qualcosa mettendoci ingegno e fantasia. Ma esiste un'altra creatività ed è quella che applichiamo alla nostra vita di tutti i giorni,  quella che ci permette di inventarci qualunque cosa per superare gli ostacoli piccoli e grandi che ogni giorno dobbiamo affrontare. Non ci avevate mai pensato? Beh sicuramente se siete persone creative avrete usato la vostra "intelligenza creativa" per uscire da situazioni difficili, sia che si tratti di bambini, di casa, di cucina, di lavoro...si perchè sembra impossibile ma la creatività può essere applicata anche in un ambiente  privo di creatività che può essere un ufficio, tipo un ufficio amministrativo (quello dove la sottoscritta passa metà della sua giornata).
Poi succede a volte (spesso) che le due creatività si devono fondere l'una con l'altra ed è successo così per la collana che vi mostrerò stasera.
Questa volta non nasce per caso, si parte da un progetto ben preciso e ben delineato nella mente...e mi metto all'opera.
L'idea è quella di creare un ciondolo in ottone...banale? Beh creare un ciondolo dalla lamina  richiede un bel pomeriggio di lavoro.... Bisogna scegliere il disegno, tagliare accuratamente la lamina, limare per benino i bordi, prima con il Dremel poi con la carta vetrata e togliere tutte le sbavature, mettere a bagno per fare l'anticatura, sciaquare, asciugare, scartavetrare per benino per creare una bella texture. Fare i fori per legare la catena...il tutto doppio, si perchè la mia lamina è un po' sottile e voglio dargli più consistenza quindi lavoro doppio e rivettatura per tenere insieme le due piastrine.

Poi decido che si, devo incidere una parola, mi piacciono i bijoux che parlano e questa lastrina si presta bene.
E comincio l'incisione con le mie letterine...B..R...E...controllo che la E sia posizionata giusta, ok, ma ops qualcuno mi chiama, una risposta e...la E resta con le gambette all'insù...noooooo....panico....un pomeriggio di lavoro, lavoro da buttare....forse si può lasciare così...no decisamente no...

E qui si mette in moto la macchina creativa  ovvero quella che deve trovare la migliore soluzione al problema...e mi viene in mente una bella carta di riso vintage acquistata alla Creattiva...che si fa? Decoupage sul metallo....normalissimo decoupage...colla vinilica, carta di riso e l'effetto bellissimo...

Poi la creatura procede come da programma:

chips di Tormalina "aggrappate" legate con filo di ottone sottile che completano il ciondolo...

belle perle che mi hanno venduto come "ametista" ma per le quali mi concedo il beneficio del dubbio... non so se sono veramente ametista...
catena in ottone anticato, bellissima,

Una piccola chiusura in filo di ottone martellato...

Bella, mi piace...

E' bello vivere la vita con creatività

Collana ANTIGUA. Disponibile da subito su ARTESANUM

buona serata

Pin It

Grazia

Commenti

  1. Si dice che la necessità aguzza l'ingegno.....e il tuo si è aguzzato benissimo!!!!!eheheheh
    Questa collana è bellissima......
    Ciao da Na'

    RispondiElimina
  2. Ciao Grazia,
    sì, in effetti un'ametista così non l'avevo ancora vista(dalla foto sembra più rosata che viola e molto trasparente), però la collana è bella. La creatività aguzzata nell'ingegno sembra rendere ancora più particolari le cose che si fanno.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Concordo con te sul concetto di creatività applicato nella vita, si perchè tante volte degli ostacoli insormontabili all'apparenza, si risolvono facilmente con un po' di fantasia....
    Ottima l'idea di utilizzare la carta di riso....
    Ciao e Buona Giornata.

    RispondiElimina
  4. Vedi, questa è la vera creatività, il vero ingegno creativo, la passione, la fantasia, la tenacia, l'entusiasmo... il non lasciar perdere mai, anche quando si inciampa, come nella vita...e qui mi viene in mente una frase di mio padre che mi diceva sempre "non è forte chi non cade mai, è forte chi cade e si rialza"...grande Grazia!

    RispondiElimina
  5. applaaaausi a Graziaaaaaa**
    stupendo il modo in cui hai "salvato" la collana! decoupage su metallo... adoro! (bellissima carta poi**)
    la riflessione sulla creatività è pienamente azzeccata... se non fossimo così creative (se tu non lo fossi in questo caso^^) avresti buttato il ciondolo pensando che era rovinato.. invece colla, carta e inventiva, ecco la soluzione giusta!
    che bello essere creativi**
    un grande dono!

    RispondiElimina
  6. Che particolare! Mi piace la storia della collana e adoro il colore!! Bella e ben fatta! Grande Grazia!

    RispondiElimina
  7. Ottima soluzione! Di sicuro è un'idea da tener presente, succedesse qualcosa... Mai avuto dubbi sulla tua creatività!!!

    RispondiElimina
  8. pienamente d'accordo sulla creatività applicata alla vita quotidiana! E pienamente meravigliata da questa creazione ;) complimenti

    RispondiElimina
  9. Ohi che bella! Proprio brava. Molto bello anche il post, sia sulla faccenda della creatività quotidiana (ma sai che hai proprio ragione?), sia nella descrizione del lavoro che sta dietro a ogni pezzo. Brava Grazia!

    RispondiElimina
  10. Giusta l' idea di vivere la vita con creatività. Bella la collana.Baci.

    RispondiElimina
  11. mi piace molto quando un oggetto possiede una storia alle spalle...questa collana è veramente molto bella e ben fatta (mi verrebbe da dire:come sempre)leggendo questo post ho ricordato un modo di dire che ho sempre trovato molto azzeccato:"il bisogno crea ingegno"!!!

    RispondiElimina
  12. Bellissima anche questa, e anche molto originale con il ciondolo a découpage! Buona serata!
    Carmen

    RispondiElimina
  13. Ho sempre pensato che la vera ispirazione ci arriva dalle piccole cose che ci circondano, soprattutto quando riesci a guardarle con occhi diversi; questo lo imparato da un corso di pittura, e penso che sia anche così che nascono le vere creazioni.
    E' bello che un oggetto abbia una storia, e questa collana, ed il suo colore mi piacciono molto.
    Ciao Cristina

    RispondiElimina
  14. Più che creativa sei stata geniale!!!!!
    Il risultato è davvero spettacolare!!!!

    RispondiElimina
  15. ciao
    complimenti

    http://laracroft3.skynetblogs.be
    http://lunatic.skynetblogs.be

    RispondiElimina
  16. Bellissima!!! Adoro il modo in cui hai "sistemato" le cose! E il decoupage sul metallo mi sembra di non averlo mai sentito ;)
    Le perle rosa sembrano di un colore diverso dall'ametista, ma potrebbe benissimo esistere un'ametista più "rosina"... ad ogni modo ci stanno alla perfezione! Complimenti!
    un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  17. bellissima idea, bellissimo risultato!

    RispondiElimina
  18. Bellissimo il decoupage sul metallo!!! Vedi da uno sbaglio esce fuori un capolavoro!!! Ciao Elisa

    RispondiElimina
  19. Che belle cose che realizzi!! Complimenti!!
    Non sai cucire ma tutto il resto non ti manca... ma sono sicura che troverai qualcosa di speciale per il compleanno del tuo bimbo!!

    Ciao Clod

    RispondiElimina
  20. Molto, molto bella! Sei proprio brava e tanto creativa!! ;-)

    RispondiElimina
  21. Soluzione fantastica, risultato superlativo, complimenti!!! Ieri la tua collana ha spopolato lo sai? ^_^ Quanto prima posterò le foto...
    baci baci

    RispondiElimina
  22. Wowww, questa collana in pink e veramente bella, complimenti!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

nuovo logo

Era da un po' di tempo che pensavo ad un cambiamento, ad un logo che fosse un logo vero, un logo mio, che mi rappresentasse. 
Ci sono cose che però vanno affidate a professionisti che ti guidano e ti consigliano nella scelta delle immagini e delle palette di colori. Ho deciso di lasciarmi guidare da Tatiana, @lagraficaleggera molto brava e disponibile, una vera professionista.
Lei ha ascoltato i miei racconti, ha preso nota di ciò che avevo in mente ed ha creato il mio logo scavando dentro di me cercando di captare il più possibile ciò che sono.
Mi piacerebbe descrivervi in modo profondo e pensato il sigificato della libellula, in realtà è solo la mia libellula, con tutte le sue imperfezioni, proprio quella della collana che qualcuno di voi ha amato e scelto per sé.
Abbiamo tenuto l'azzurro come base, il colore che da sempre accompagna MagikeMani e aggiunto il blu e l'oro. Il font è chiaro e ben definito.
Tutto è pronto, compreso il merchandising





Il nuovo logo lo vedete nell…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…