Passa ai contenuti principali

Capolavoro...

Quello che posto oggi è un lavoro che non ho fatto io...anzi è un CAPOLAVORO...
l'autrice è la mia mammetta, in arte "nonna Rosy" che è indubbiamente la capo-creativa-magliaia della famiglia, colei che ha distribuito a tutti quanti i "geni creativi", ed è sempre pronta ad esaudire i desideri della sua esigente figlia:)

E' una rivisitazione in chiave moderna delle coperte che facevano le nostre nonne con la lana che avanzava...ve le ricordate le nonne che sferruzzavano chilometri e chilometri di quadretti colorati lavorati a punto legaccio o all'uncinetto?
L'idea originale l'ho presa dalla rivista "Le idee di Susanna" e poi come sempre l'ho adattata alle mie esigenze... è fatta in stile moderno... un po' patchwork un po' nordico e c'è veramente tanto tanto lavoro...diciamo che se l'avessi fatta io Ulisse sarebbe tornato a casa per ben due volte altro che tela di Penelope...

La lana usata è un po' riciclata ed un po' nuova... ci sono davvero tante lavorazioni tutte diverse una dall'altra...

lavorazioni a jacquard....


ricamo su lana....

e sui quadrotti arancio tanti punti diversi dalla grana di riso alle trecce...
poi e' stata foderata in pile bianco con un contorno di punto festone arancio, è caldissima e morbidissima, piace davvero a tutta la famiglia... noi siamo in 5 che dite devo dirlo a mia mamma che piace tanto a tutti? Capirà? Certo certo, la seconda è già all'opera ;D


ciao Grazia


La trovate anche su Cosebelle!!!!

Commenti

  1. mamma mia che bella e che lavoraccio, complimenti a nonna Rosy, mi piace proprioooo!!!!
    ciao
    Adri

    RispondiElimina
  2. Devo dire che è veramente bellissima ed impegnativa, sia per i mille motivi sia per far tornare gli incastri dei quadri.
    Complimenti davvero alla tua mamma.

    RispondiElimina
  3. ciao, ma è veramente un capolavoro, non sai quante volte ci ho pensato a farla anch'io ma mi sono sempre arresa ai primi quadrati...poi questa è una versione molto moderna!!! Complimenti alla nonna!!! Elisa

    RispondiElimina
  4. Complimenti alla tua mamma! Io di coperte ne ho fatte poche e sinceramente..non le rifarei perchè..non finiscono mai!
    Baci
    Carmen

    RispondiElimina
  5. E' davvero uno spettacolo... tant'è che mi sono seduta comoda , tazzina di caffè in mano ed eccomi in prima fila ad ammirare tanta bellezza!!!

    Originalissima... tua madre ha vinto la medaglia d'oro per bravura e pazienza!!!

    RispondiElimina
  6. Vero! Magnifico!
    Complimentissimi alla capo-creativa!
    E buona crea-domenica a te! Cathy

    RispondiElimina
  7. Complimenti alla mammina, è proprio un capolavoro.Ricorda le vecchie coperte che confezionavano le mie vecchie zie, quando ero piccola... poterne avere una ora di quelle....glo

    RispondiElimina
  8. Nonna Rosy , SEI UNA GRANDEEEEE!!!!!
    è qualcosa di stupefacente quello che hai fatto!!! complimentissimi11 <3 <3 <3

    RispondiElimina
  9. Bellissima: mi piace tutto...I colori, la lavorazione, i ricami. Complimenti!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. complimenti per la pazienza..ma soprattutto per il capolavoro che hai fatto..è stupendo..

    bravissima

    RispondiElimina
  11. Grazie mille a tutte ragazze, riferirò alla mia mammina i vostri apprezzamenti... è vero il lavoro più faticoso è stato quadrare i quadri, ovvero farli combaciare variando ogni volta i punti di ciascun quadrato...perchè il diverso spessore del filo e le varie lavorazioni cambiano anche di alcuni cm... ma alla fine che soddisfazione!!!!

    RispondiElimina
  12. Davvero un capolavoro! mi piaciono molto i colori utilizzati.
    Anche io per le cose fatte a maglia mi affido alla mia mamma.
    Tanti complimenti alla tua.
    Sabry

    RispondiElimina
  13. Complimenti per il lavoro...mani d'oro e tanta pazienza!!!


    Elena

    RispondiElimina
  14. che bella e che lavorone!!!
    anche mia nonna ne fece una simile... con tantissimi triangolini di lana lavorata ai ferri... tutti colorati, cuciti e assemblati tra loro e poi foderata!!!
    ancora oggi ammiro quel lavoro enorme!!!

    queste sono meraviglie che ci fanno bene al cuore!!

    bacioni eli

    RispondiElimina
  15. Grazie ragazze, è vero scalda il cuore in tutti i sensi:)
    ciao Grazia

    RispondiElimina
  16. Mamma mia che bel lavoro...immagino come sia stato lungo da fare. Cmq. davvero complimenti alla mamma... bravissima.
    Anto.

    RispondiElimina
  17. Ciao Anto e grazie..."passo" i complimenti:)

    RispondiElimina
  18. Mamma mia che bella Grazia! Hai perfettamente ragione : e' un capolavoroooo! anch'io sò lavorare a maglia ma...qua c'è un vero e proprio superlavoro di composizione,punti diversi,abbinamenti...insomma UNA MERAVIGLIA DI COSE MESSE INSIEME! Complimenti alla tua mamma : E' MAGIKA pure lei! Grazie per essere sempre presente sul mio blog , mi fà davvero molto piacere! bacioooo

    RispondiElimina
  19. Complimenti è un vero spettacolo bravissima,la tua mammma,ciao a presto.

    RispondiElimina
  20. Un piccolo-grande capolavoro! Bellissime le tonalità scelte e come le hai "assemblate". Sono queste le creazioni che restano nel tempo e non stancheranno mai. Ciaooo

    RispondiElimina
  21. Ciao ragazze grazie mille...adoro girare per i vostri blog e commentare, ho sempre "paura" di perdermi qualcosa:)

    RispondiElimina
  22. Strepitosa!!
    Senza prezzo...
    Bravissima Nonna Rosy, te la invidio proprio!
    DaniVS

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

nuovo logo

Era da un po' di tempo che pensavo ad un cambiamento, ad un logo che fosse un logo vero, un logo mio, che mi rappresentasse. 
Ci sono cose che però vanno affidate a professionisti che ti guidano e ti consigliano nella scelta delle immagini e delle palette di colori. Ho deciso di lasciarmi guidare da Tatiana, @lagraficaleggera molto brava e disponibile, una vera professionista.
Lei ha ascoltato i miei racconti, ha preso nota di ciò che avevo in mente ed ha creato il mio logo scavando dentro di me cercando di captare il più possibile ciò che sono.
Mi piacerebbe descrivervi in modo profondo e pensato il sigificato della libellula, in realtà è solo la mia libellula, con tutte le sue imperfezioni, proprio quella della collana che qualcuno di voi ha amato e scelto per sé.
Abbiamo tenuto l'azzurro come base, il colore che da sempre accompagna MagikeMani e aggiunto il blu e l'oro. Il font è chiaro e ben definito.
Tutto è pronto, compreso il merchandising





Il nuovo logo lo vedete nell…

Giochi d'Insieme

Latitanza, questa è la parola chiave del mese di gennaio.
Latitanza, infatti Facebook mi ricorda sempre che le 2435 persone che seguono la mia pagina non hanno mie notizie da un po' di tempo.
Latitanza, perchè il mese di gennaio è quello del respiro.

Dopo un trimestre prenatalizio molto molto intenso un po' di respiro è necessario. E' necessario rallentare, raccogliere le idee, fare il planning per il nuovo anno, trovare la carica giusta per ripartire.

In realtà la mia latitanza è solamente sui social perchè per il resto non ho mai smesso di lavorare. Sto lavorando in un modo nuovo per creare qualcosa di nuovo non tanto nel singolo quanto nell'insieme e da qui il tito "Giochi d'insieme".

Ai giochi d'insieme non sono arrivata attraverso grandi studi o grandi progetti, ma, come sempre mi accade, ci sono arrivata per caso anzi mi ci sono trovata un po' dentro. Credo che succeda quando si lavora prima con il cuore e poi con tutto il resto, quando si a…