Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

diversamente foglie

Quest'estate abbiamo fatto solo una vacanza breve breve, bella intensa ma breve e questo mi ha permesso di fare "i compiti delle vacanze" ovvero mi sono dedicata allo studio di tutti quegli argomenti che bisogna assolutamente conoscere per essere indicizzati, farsi trovare dai motori di ricerca si insomma far si che la propria attività su internet funzioni.
Beh ho scoperto tante cose, tanti errori da correggere e non ripetere, errori che ci portano ad essere completamente ignorati dai motori di ricerca.  Ci sono moltissime informazioni in internet, ma come sempre è meglio dirigere le proprie attenzioni  verso quelle più chiare e mirate onde evitare di disperdere argomenti e attenzioni. Una delle cose che mi hanno colpito di più è l'uso del "tu" e non del "voi" quando si comunica sul web. L'uso del voi era nato con la televisione quando dietro lo schermo c'era un ampia platea, ma le persone che leggono le nostre pagine quasi sicuramente son…

anelli, ancora

Come pensavo, l'articolo più venduto alla Sagra della Patata sono stati proprio loro: gli anelli. Chissà, forse è la loro posizione strategica sul tavolo, li alla portata di tutt,  pronti per essere provati e rimirati, e il fatto è che una volta indossati molti se ne sono andati direttamente al dito della loro proprietaria,.
O forse perchè erano diversi da quelli che si vedevano sulle altre bancarelle, così incastonati come dei piccoli gioielli. o forse per la bellezza delle mie pietre preferite: labradorite, pietra di luna, amazzonite, ametista, o forse perchè avevano una piccola pallina d'argento ricavata dagli scarti di lavorazione proprio come questo anello a fascia, anche lui ormai al dito di una nuova proprietaria


Creato con una striscia di rame ed una piccola pallina d'argento 925 fusa.

Si devo continuare a fare anelli...il prossimo mercatino è alle porte :)

ottone antico e cabochon

Quando uno decide di fare una spilla come quella che vi mostro oggi, sa già che dovrà lavorare molto di precisione e sa già che il post saldatura  può essere lungo, molto lungo.
Si lo sa, ma decide che così dev'essere la spilla, l'ha già deciso ed è ben chiara nella sua mente, non saranno tre piccoli cabochon a fermarlo...

Così mi metto pazientemente a costruire la mia spilla. Traforo per il foro centrale,  Pietra dopo pietra, saldatura dopo saldatura, anticare l'ottone, creare le texture e le due piccole pieghe...insonma non manca nulla,.

dicevamo quindi un tondo in ottone ancticato e traforato. Tre piccoli cabochon di ametista, labradorite e pietra di luna.

Funziona su cardigan, sciarpe, scialli, e su tutti i capi di maglia

già disponibile su Etsy

buona settimana
Grazia

#2° weekend

questo week end si replica alla Sagra della Patata di Oreno.

Anche il tempo dovrebbe essere dalla nostra parte ^_^

E sul nostro banchetto tante tante foglie

se siete nei paraggi passate a trovarci. E' davvero una bella festa

buon week end
Grazia

Spirali

Ecco come da ogni previsione sabato si è rivelata la giornata dell'anello,  il  primo gioiello  ad essere venduto in un susseguirsi di anelli che hanno trovato casa, quindi potete facilmente indovinare cosa farò nei miei pomeriggi questa settimana....
Peccato che domenica il diluvio universale abbia rovinato la bella festa che ci aspettava, abbiamo provato ad allestire il tutto ma la pioggia era davvero troppa, riproveremo il prossimo week-end, incrociando le dita...

Questa sera però vi voglio mostrare qualcosa di diverso, qualcosa già sbirciata su Facebook che, come  vi avevo promesso,  vi avrei raccontato qui.

un ciondolo come quelli che mi piacciono ora e di cui sembra non possa farne a meno...guardando le mie collane sul banchetto ho scoperto che tutte hanno un ciondolo...
quindi ciondolo a spirale, martellato e patinato con fegato di zolfo, pulito e protetto con plastificante,

pallina d'argento fuso all'estremità della spirale e al centro un castone fatto con lo stess…

anelli

Mah....
Sarà forse il "subconscio" il fatto che lo scorso anno alla Sagra della Patata ho venduto anelli come se non ci fosse un domani.....
Sarà che avendo imparato ad incastonare le pietre mi ha aiutata a fare gli anelli dei miei sogni...
Sarà che la saldatura apre infiniti percorsi e l'anello è la prima cosa che ne beneficia quanto a  leggerezza e pulizia...

Non so...

ma sicuramente domani sul mio banchetto non mancheranno di certo gli anelli:
nuovi, nuovi appena sfornati.

Avete mai provato a fondere l'argento con la microtorcia? Io la trovo una cosa fantastica, quasi ipnotizzante, fissate la fiamma, fissate il metallo che fonde..

All'interno della struttura in similoro doveva esserci una piccola pietra incastonata invece ho optato per una foglia di argento 925 fuso per un risultato molto materico, un rustic chic davvero elegante...




E se venite alla Sagra scoprirete anche le nostre confezioni regalo in versione rustic chic ;)

Vi aspetto

Nel blu dipinto di blu

ecco..ok cominciamo la stagione. Dovevo scegliere cosa postare, ho un po' di foto messe solo su FB ma ormai sapete che da qui deve passare tutto.

Si perchè i gioielli vanno raccontati, spiegati, i nostri gioielli non sono solamente degli oggetti che prendono forma, bensì gioielli che entrano nella nostra vita e ne diventano parte integrante.
Questo è lo spirito che ciascuno deve avere ogni volta che acquista un oggetto fatto a mano, deve pensare che acquista un pezzetto della persona che lo ha pensato, che magari è stata minuti su minuti a scegliere la perla, a pensare e ripensare quale potesse essere la migliore, neanche non ci fosse un domani e quella perla fosse l'ultima.

Si un po' di creazioni sono li in stand by, ma le lascio ancora un po' così...si perchè ogni tanto mi piace "giocare a fare l'orafa"**, soprattutto quando si tratta di anelli.





Ottone similoro e lapislazuli con pagliuzze dorate per questo anello nuovo nuovo.

E' diverso dagli altri …

"My Blog is Your"

potete leggere di me qui <3 p="">
https://www.facebook.com/myblogisyour/posts/750394681750122

Grazie a Elena

A quattro mani

A volte nascono delle belle collaborazioni tra artigiani, perle, fili, lamine, tecniche e destini che si incrociano dando vita a creazioni uniche e originali...
A volte la collaborazione nasce in casa, materiali così diversi che si uniscono, creazioni che passano giornate insieme sul banco del mercatino che poi un giorno per caso si incontrano.

E' il caso del girocollo in ottone anticato e delle rose bianche di Sara.

Le rose in fimo fatte a mano, petalo dopo petalo che si posano sulla lastra di ottone "a schiava"

Una creazione moderna dal sapore di shabby

Me la immagino su un abito da sposa...


Lamina di ottone tagliata a traforo, forgiata e anticata


tra qualche giorno la troverete disponibile sui nostri negosi Etsy

MagikeMani - negozio Etsy

I ghirigori di Sara - negozio Etsy

#negliocchisolocosebelle

Eccomi,
le mie vacanze sono finite, felice epilogo di un agosto un po' complicato.
Come dicevo qualche post fa non sapevo ancora dove questo mese mi avrebbe portato e se effettivamente mi avrebbe portato in qualche posto diverso dalla mia casetta... ma a volte il bisogno di staccare diventa vitale anche per pochi giorni.
Archiviata l'idea del mare, troppo lontano da raggiungere per pochi giorni, e archiviata la montagna, troppo rischiosa come meteo a fine agosto, abbiamo optato per una vacanza in tour e la regione prescelta è stata l'Umbria.
Ho scoperto che oggi come 25 anni fa quella "da turista" è la vacanza che adoro e che in assoluto preferisco: non mi stanco mai di girare, di camminare, di assorbire ogni cosa bella che mi passa davanti agli occhi.

Per tutto il resto non serve nulla....nessun commento, le immagini bastano da sole



















Grazia