Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2014

Bangles

Ci sono dei periodi che hanno delle scadenze: mercatini, eventi, ordini, periodi in cui bisogna essere organizzatissimi per far fruttare al meglio le (sempre poche) ore che abbiamo a disposizione: pezzi ben disegnati nella nostra mente, mani che si muovono  su progetti ben chiari e conosciuti.
E poi ci sono periodi che non hanno un appuntamento imminente e, diciamo la verità, sono i nostri periodi preferiti,  cioè quelli in cui ci si siede al tavolo di lavoro con un'idea ben precisa e solitamente ci si alza con qualcosa che non ha niente a che vedere con il progetto iniziale...anzi se va bene ci si alza con qualcosa di concreto altrimenti ci si alza con un mucchietto di piccoli rottami esito di prove e tentativi...
Nella mia anarchica visione creativa c'è la saldatura, ma non la saldatura dei primi passi quella avanzata da corsi di oreficeria; naturalmente sappiamo che saltare gli step non porta a nulla e pretendere di saldare in modo avanzato senza sapere come torcia, saldant…

soluzioni

Quando si lavora il metallo bisogna essere pronti ad affrontare degli imprevisti, imprevisti che sono sempre dietro l'angolo anche quando si pensa di avere la situazione sotto controllo...basta davvero poco perchè un pezzo venga diverso da come lo avevamo in mente, e basta pochissimo perchè diventi un pezzo irrecuperabile: in un attimo tutto da rifare..
Beh a volte è un tantino demoralizzante ma fa parte del gioco e gli imprevisti ci aiutano a scoprire nuove strade e a fare nostre nuove tecniche del resto sbagliando s'impara giusto?
E ancora una volta gli imprevisti ci aiutano ad aguzzare l'ingegno per trovare nuove soluzioni.
E' successo con questa collana, un pezzo immerso nell'acido e l'acido che si mangia i bordi.
Che fare? Il disegno è bello, l'incisione è venuta bene.
Così l'idea di togliere quello che l'acido si era mangiato e creare una forma diversa,



applicarla su un ovale tramite cold connections e usarlo come ovale inserito in una collana…

Metri di misura - orecchini spoons

Chi mi segue da un po' si ricorderà che lo scorso anno ho partecipato alla bellissima mostra di Artistar, mostra del gioiello artistico contemporaneo, con relativa pubblicazione del libro che raccoglie tutte le creazioni presenti alla mostra.
Leggendo il libro "tra le righe" e leggendo le presentazioni e descrizioni che gli altri artisti/creativi fanno delle loro creazioni mi sono accorta che non sono in grado di riconoscere nel gioiello altro che il suo aspetto esteriore legato al mi piace/lo indosserei, non mi piace/non lo indosserei...
Già forse per vedere nel gioiello la forza che rappresenta e descriverla a parole ci vuole una preparazione di base che io non ho...che forse maturerò o che forse rimarrà sepolta dentro di me. Mi è tornata in mente questa cosa un paio di settimane fa, nel corso della mostra dei cristalli di Boemia. Accanto a me, con il suo banchetto c'era Laura, una simpatica signora fiorentina creatrice di coloratissime perle di vetro e guardando …

buona fortuna

... Buona fortuna Italia

@disponibile


Domani mi trovate tutto il giorno a Concorezzo per il mercatino del GAS (Gruppo acquisto Solidale). Con tantissimi prodotti e oggetti tutti molto eco e molto interessanti. Se volete passare a fare una chiacchierata io sarò li

Buona Domenica

Collana "Geo"

se qualche settimana fa mi avessero detto che avrei partecipato a quattro mercatini/eventi per quattro domeniche di seguito mi sarei messa a ridere....impossibile, non io, non con la mia produzione che va sempre un po' a rilento. Eppure per una serie di fortuiti eventi, dovuti ad elezioni e ballottaggi, questi mercatini/eventi si sono infilati uno dietro l'altro.
Difficile scegliere, difficile rinunciare a qualcuno, così la decisione è stata drastica: tutti quanti, tutti e quattro.
Impegnativo? Oh si molto.
Gratificante? Dipende
Secondo le aspettative? Idem

Diciamo che uno è da cancellare, l'altro è andato oltre le aspettative, e l'altro mi aspettavo decisamente di più, ma domenica il caldo ha spiazzato tutti i milanesi e con il caldo muoversi in città non è semplice.

E domenica manca l'ultimo.
Gioco ancora in casa.
La festa è quella del GAS (Gruppo acquisto solidale)
Sempre molto eco
Sempre molto interessante.

Chissà...

Intanto, in tema di terra, di verde, di ecol…

Piccoli gioielli antichi

I bottoni mi piacciono tutti, mi piacciono talmente tanto che non li uso, li tengo li, nella scatola. Sono tanti di diversi  colori, foggia e dimensione, sono belli così tutti insieme.
Passati in eredità, accarezzati da mani che hanno avuto la fortuna di averli tra loro.
 Alcuni sono davvero antichi(vecchi...datati), e penso che siano diventati così, un tesoro che deve stare unito e inutilizzato, un piccolo tesoro in cui perdersi ogni tanto a pensare.
E poi ci sono dei bottoni che sono piccoli gioiellini, che possono tranquillamente essere scambiati/usati per creare gioielli. Gioielli che escono dall'uniformità e dalla globalizzazione, gioielli che sono pezzi unici destinati a chi li sa apprezzare e vuole avere questa grande fortuna: lo indossi solo tu.

Piccoli bottoni per piccoli gioielli come un anello

Creato con lamina di rame cotta fino ad ottenere una bellissima patina arancione/fucsia. Un bottone di ceramica della Buttonmaduna piccola perlina a cipollina di agata fucsia.

Ed …

Everyday Chic - estate 2014

Pochi giorni ci separano, pochi giorni e poi sarò con le mie creazioni a Milano in un bellissimo contesto, insieme ad altri creativi di bijoux e gioielli per offrirvi il meglio da sfoggiare per la prossima estate.
Troverete di tutto: tanti stili e tante creazioni diversissime tra loro per soddisfare tutti, ma proprio tutti, i gusti.
E noi tutti saremo li ad accogliervi con il meglio di noi.


Grazie a Elena e Claudia per la bella opportunità

Grazia

FONDAZIONE MAIMERI
VIA CRISTOFORO COLOMBO 15 (Staz. Porta Genova)
MILANO
DOMENICA 8 GIUGNO
DALLE 10,00 ALLE 20,00

esperienze

Ci sono delle esperienze che ti entrano dentro e ti restano dentro, esperienze  ricche di persone di volti di passioni che si incontrano e si mescolano, esperienze  che si condividono in poche ore e che poi ritornano alla propria vita e alla propria routine.
Esperienze da cogliere al volo e non lasciarsi scappare.
Questo è quello che è successo domenica: un invito da parte di un'amica organizzatrice di eventi, ad esporre all'esterno della Mostra sui cristalli di Boemia, una mostra che raccoglieva in se fantastiche perle di vetro che appartengono a collezionisti, perle che hanno attraversato il secolo scorso per arrivare fino a noi sotto forma di gioielli dal sapore antico, gioielli creati nei primi anni del '900 per la ricca borghesia milanese, gioielli di bigiotteria di alta classe e fattura.
Il mio grazie va a Giorgio, responsabile della Compagnia delle Perle, mio concittadino, paleontologo presso il museo di Storia Naturale di Milano, collezionista e ideatore della most…