Passa ai contenuti principali

Resist Patina

Grazie ad Alessia (http://beadsandtricks.blogspot.it/) ho scoperto il nome di questa tecnica, "Resist Patina" ovvero  quella del disegno su rame con pennarello indelebile, cera o qualsiasi altra cosa che crea una pellicola per cui immergendo il rame nel fegato di zolfo la parte disegnata non viene intaccata ed è praticamente un passo prima di quella che è l'incisione.
Sapevo di non aver inventato nulla di nuovo, ormai credo davvero che sia un po' impossibile, ma mi resta la soddisfazione di esserci comunque arrivata da sola...
Beh devo dire che mi piace sempre più, la trovo semplice come un disegno ma molto raffinata e dona alle creazioni un tocco di originalità.
Ho fatto diversi disegni che pian piano sto montando e vi mostrerò, anche se il fiore rimane fino a qui il mio preferito.
E dopo gli orecchini ed il bracciale ecco l'anello "Drawing",

un semplice quadrato di rame disegnato rivettato (con connessione a freddo) su una fascetta di rame regolabile sul retro.

Un anello abbastanza importante che non passa inosservato, anche se il rame lo rende molto discreto.

La piastrina misura cm 3x3

Buona giornata

Grazia

disponibile su Artesanum e su Dawanda



Commenti

  1. Della serie....questo ci voleva.
    Non porto anelli, ma son belli (nota la rima mattiniera)...
    Cambiano le definizioni ma gira che ti rigira le tecniche son sempre quelle.
    A provare sempre si cresce.
    Baciotto e complimenti-
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Trovo molto affascinanti questi lavori con la lamina di rame, ma devo dire che non mi cimenterei mai a farli. Del resto è anche giusto no? Sai se facessimo tutte la stessa cosa??? L'anello è davvero interessante e imponente, anche se si... in effetti il rame lo rende molto discreto.
    Ciaoo

    RispondiElimina
  3. Eccola la famosa tecnica^^!
    Beh che dire, tu l'hai scoperta da sola, quindi tanto di cappello^^
    Bellissimo l'anello, anche se io l'avrei fatto un pelino più piccolo... sarà che ho le mani-mini e quindi mi coprirebbe tutte le dita XD
    Un abbraccio tesoro!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo! E poi è vero sei stata la prima! Io non ho mai provato... ma mi tenti parecchio!!!

    RispondiElimina
  5. Di anelli non ne porto, sono quei gioielli che mi stufo di indossare perché devo avere le mani libere...però come stile mi piace! Mi piacciono i gioielli appariscenti e anche questo non mi dispiace!

    RispondiElimina
  6. Molto bello, anche se la tecnica esisteva già tu sei stata geniale a sperimentarla. Continua così. A presto Ely

    RispondiElimina
  7. Ciao Grazia, arrivo qui direttamente dal Linky Party passando per il blog "Acquerelli di parole"!
    Che dire, sono davvero ammirata e poi io faccio follie per gli anelli importanti perché quando in ufficio digito alla tastiera del computer posso metterli in bella mostra con i clienti!!!
    Complimenti per i tuoi gioielli, sono bellissimi!!!
    Tornerò a trovarti presto,
    ClaraBelle

    RispondiElimina
  8. Ciao Grazia, post interessante, grazie! Il risultato mi piace molto, è una tecnica che apre un milione di strade. Aspetto di vedere gli altri tuoi lavori! Ciao, Sara ;)

    RispondiElimina
  9. Wow Grazia, sei bravissima davvero!

    Quest'anello mi piace molto {bello grande come piace a me!!!} e grazie per averci rivelato il nome di questa tecnica che io non conoscevo.

    Un bacione,
    Alex

    RispondiElimina
  10. la cera come tecnica mi manca..devo scoprirla!!!! ahahah cme sempre sei una fonte inesauribile..sempre avanti cosi..bello e brava!! ^_^

    RispondiElimina
  11. Gli anelli sono il mio tallone d'Achille...questo mi fa venire voglia di provare a farne uno..troppo troppo bello!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Bellissimo anello, adoro la forma e la dimensione, e il fiore a "resist patina" gli aggiunge un tocco naife...Spero di vedere presto gli altri disegni!

    RispondiElimina
  13. Come ti capisco Grazia! La soddisfazione di saper di assere arrivata da sola a realizzare qualcosa di nuovo non ha prezzo! Ok, magari qualcuno poi ti dice che esisteva di già ma resta il fatto che a te non l'ha insegnata nessuno e che è sgorgata via grazie alla tua passione, creatività, amore e fantasia....brava Grazia!!

    RispondiElimina
  14. Copio e incollo il commento precedente di Lucia, poi l'anello mi piace, anche se non li porto, ma questa tecnica si può applicare a tantissime creazioni...allora aspettiamo gli sviluppi!!! Ciao Elisa

    RispondiElimina
  15. amo gli anelli grandi e più sono enormi più mi piacciono!!

    RispondiElimina
  16. Grazie mille per la citazione Grazia! anche io mi sto cimentando in anelli giganti,quelli che una mia cara amica definisce "Padele" :))
    Un abbraccio,
    Alessia

    RispondiElimina
  17. Mi ero persa questo post! Magnifico l'anello!
    A me piace anche se grande!

    RispondiElimina
  18. ciao, cosa è fegato di zolfo? sto cercando spiegazioni su come colorare il rame o l'ottone e sono giunta qua da google :-D fegato di zolfo sembra fegato di merluzzo hihi
    ahh ho trovato è solfuro di potassio. uffa sempre comprare per fare -_-

    RispondiElimina
  19. ora che mi ricordo forse ho già usato questoo acido e praticata la resist patina, con una pittura che veniva tolta con un punteruolo :-D

    RispondiElimina
  20. ora che ricordo forse ho già praticato questa tecnica con una pittura che andava tolta con il punteruolo :-D
    ciao

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per il tuo commento ^_^
Ricordati di spuntare il flag "ricevi notifiche" così potrai vedere la mia risposta al tuo commento.

Rispondo sempre a tutti anche via mail perciò se non ricevi una mia risposta verifica di non essere un "noreply-blogger".

Grazia

Post popolari in questo blog

Tutorial - rivestire una pallina di polistirolo

A grande richiesta vi lascio il tutorial per rivestire una pallina di polistirolo, ho usato delle stoffe natalizie perchè è una tecnica che si presta molto alla creazione di addobbi per l'albero di Natale... naturalmente si possono usare stoffe di diversi colori, secondo quello che volete creare:D

Occorrente:
Forma in polistirolo (pallina, uovo, cuore ecc)
Stoffe di diversi colori
Cutter piccolo
Limetta per unghie
Pennarello a punta fine
Nastrini vari in tinta
Forbicine ben affilate

Con il pennarello a punta fine disegnate sulla pallina 8 spicchi, più è piccolo lo spicchio più sarà facile rivestirlo

Con il cutter incidete il polistirolo dove avete tracciato le linee, la profondità deve essere di circa 0,5 mm


Prendete una delle stoffe che avete scelto usandola in sbieco così risulterà più elastica e meglio lavorabile


Con la limetta per unghie inserite la stoffa nelle incisioni che avete fatto con il cutter

Con una forbicina ben affilata ritagliate la stoffa in eccedenza


Con la lim…

info post: acquistare componenti per bijoux

Mi capita spesso di ricevere mail di amiche che chiedono informazioni su dove acquistare componenti per creare bijoux. Sono mail che fanno sempre piacere: se la gente mi chiede informazioni vuol dire che apprezza quello che faccio e il modo in cui lo presento...ma si dai delle piccole soddisfazioni...
Questa sera vorrei parlarvi dei miei "fornitori" ufficiali per creare bijoux quelli dove io acquisto i miei componenti. Acquistare "dal vivo" perle e catene da davvero molte soddisfazioni, poter toccare con mano ed ammirare da vicino i magnifici colori delle pietre è molto gratificante, ma a volte si rendono necessari acquisti su Internet che magari sono economicamente più vantaggiosi ed offrono una scelta maggiore e poi gli acquisti su Internet si rendono necessari se si ha la sfortuna  fortuna di abitare fuori dai grandi centri urbani.
Sicuramente ce ne sono molti su Internet, magari anche migliori di quelli che vi elenco sotto, ma questi sono quelli che preferisco,…

infopost - spedire online

Prendo spunto da una discussione nata oggi su Facebook per parlarvi di una cosa che sta molto a cuore di chi spedisce le proprie creazioni (e non solo) online.



E' compito di chi spedisce trovare soluzioni che offrono la migliore garanzia nel rapporto/qualità prezzo.
E' compito di chi acquista lasciarsi guidare nella scelta della spedizione migliore. La posta prioritaria costa meno (non poco, meno) ma sappiamo che non dà nessuna tracciatura.

Si sa, le spese di spedizione, incidono parecchio sul costo finale dell'acquisto ma purtroppo non ne possiamo fare a meno. Come scegliere allora quella più adatta alle nostre esigenze?

Se spedite oggetti piccoli (vedi bigiotteria) o oggetti leggeri potete affidarvi alle Poste Italiane. Non prendo in considerazione la posta prioritaria, anche se devo dire che, per quanto mi riguarda è sempre arrivato tutto a destinazione e  integro
Molto affidabile è invece la raccomandata 1 se spedite la mattina  arriva a destino il giorno dopo (due gi…